Strumenti personali

Biblioteca di Psicologia "Fabio Metelli"
Polo di Psicologia
This is just a brief note

Sezioni

Tu sei qui: Home / COSA CERCHI / contenuti-cosa-cerchi / Sezione storica

Sezione storica

ultima modifica 13/11/2015 09:32

La Sezione Storica della Biblioteca Metelli raccoglie la parte più antica del patrimonio monografico della Biblioteca di Psicologia dell'Università di Padova, proveniente dalla vecchia sede di Piazza Capitaniato e consistente in:

  •  Libro "moderno":  un migliaio di volumi (quelli pubblicati a partire dal 1837, per il successivo arco temporale di circa un secolo)
  •  Libro antico: cinque settecentine (fra cui una edizione del 1744 delle Opere di Galileo in 4 voll.)
  •  Estratti di pubblicazioni scientifiche - in particolare quelli contenenti articoli di V. Benussi


Le opere di questa sezione della biblioteca forniscono vivente testimonianza del progressivo sviluppo delle discipline scientifiche di ambito psicologico nel corso del XIX secolo, e insieme della vastità degli interessi scientifici e degli orizzonti culturali caratterizzanti, nei primi decenni del secolo successivo, i "pionieri" e padri fondatori della Scuola di Psicologia di Padova, in particolare Vittorio Benussi, che qui istituì una delle prime cattedre di Psicologia in Italia.

Gli ambiti disciplinari delle opere sono rappresentativi di vari rami e indirizzi principali in psicologia - pura, sperimentale e applicata, specie in campo clinico e terapeutico - ma anche del pensiero filosofico e scientifico - specie di ambito medico, antropologico e biologico (quali ad es. i dibattiti teorici sull’ evoluzionismo). Si notano fra l’altro numerosi esempi di come a quell’epoca ambiti disciplinari pur assai diversi fossero oggetto di indagine specialistica da parte di un medesimo autore.

La lingua delle pubblicazioni è per lo più straniera: relativamente pochi i testi in inglese, mentre quelli in francese e in tedesco risultano in proporzioni rispettivamente 4 e 6 volte maggiori (cosa che rispecchia il predominio culturale francese e poi tedesco nell’ambito della psicologia e delle discipline correlate nel corso del periodo). Rilevante comunque per quantità e tipologia delle pubblicazioni è il novero dei volumi in italiano (poco meno di un quarto del totale), in buona parte eredità di un altro studioso patavino del periodo, Gino Melati.

Il pregio bibliografico e biblioteconomico della collezione è evidenziabile nel fatto di trattarsi di opere i cui autori risultano nomi di rilievo nella storia delle relative discipline scientifiche e la cui reperibilità è in molti casi difficile in Italia. A ciò si aggiunga che molte delle pubblicazioni anteriori al 1927, la cui acquisizione al patrimonio della biblioteca avvenne ad opera di Benussi, ne recano non solo la firma, ma note ed appunti manoscritti di lunghezza o rilievo talora notevole, stilati spesso –  in alcuni casi con l’ accompagnamento di disegni - con arte calligrafica quasi miniaturistica.

OBIETTIVI E RISULTATI

 

Gli obiettivi base della costituzione della Sezione Storica sono riassumibili in due finalità principali:

  • Conservazione dei documenti dal punto di vista biblioteconomico
  • Valorizzazione dei contenuti sotto l’aspetto bibliografico

 

Il primo obiettivo ha comportato: recupero dei singoli volumi precedentemente collocati a scaffale aperto (o in parte chiusi in altri scaffali e nel magazzino della biblioteca); verifica del loro stato di conservazione e, ove necessario, intervento di "rilegatura" provvisoria (contenimento in custodie cartacee di idonea composizione); trasferimento del materiale a scaffale chiuso, in spazio appositamente individuato.


Il secondo obiettivo si è articolato in diverse fasi:

  • Catalogazione semantica: i volumi sono stati riclassificati secondo il sistema di classificazione/collocazione per materia dell’APA, già in uso per gli scaffali della biblioteca aperti al pubblico, disponendo inoltre per quanto possibile le opere in accorpamenti ragionati per "soggetti" teorico-disciplinari e, all’interno di essi, per autori principali.
  • Catalogazione descrittiva: sono state verificate le descrizioni bibliografiche presenti nel catalogo online, con l’inserimento e/o la bonifica delle informazioni.
  • Sono in fase di predisposizione due elenchi consultabili online, contenenti rispettivamente:

Le opere della sezione storica, ordinate per materia/collocazione a scaffale, con indicazione di autori, titoli (per quelli in tedesco e francese si è fornita una loro traduzione in italiano), anno di pubblicazione, voce specificante il soggetto, stato di conservazione del documento e eventuale presenza di appunti manoscritti.

Gli autori delle pubblicazioni contenute nella sezione, con indicazione sintetica di estremi biografici, ambiti disciplinari di ricerca, nazionalità, segnalazione di siti consultabili per sommarie informazioni bio-bibliografiche, eventuale presenza online, su siti specializzati, di full-text delle loro opere liberamente consultabili.

 

Ulteriori progetti potranno prevedere la digitalizzazione di volumi di particolare interesse per gli studiosi, ad es. le opere attualmente non reperibili sui siti e non più protette da copyright, soprattutto i documenti in lingua italiana e in cattivo stato di conservazione.